Giovanni Boldini

Giovanni Boldini / matador/ spagna

il sensualismo spagnolo nelle tele di Giovanni Boldini

Nell’ottobre del 1872 Giovanni annunciava un viaggio in Spagna da intraprendere da gennaio a maggio, dove probabilmente si recò, non sappiamo se in queste stesse date o qualche mese dopo questa comunicazione, con Berthè, immortalata in due dipinti in costume ispanico: Coppia in abito spagnolo con due pappagalli, appunto, e Torero e suonatrice di chitarra, […]

Giovanni Boldini / Emilia Cardona / 1928

Emilia Cardona l’ultima musa di Giovanni Boldini

«…Non è molto bella, ma è molto buona…» scriveva Giovanni Boldini nel marzo del 1927 parlando per la prima volta di lei al fratello Gaetano. Una bellezza, quella di Milli, come in seguito l’avrebbe affettuosamente soprannominata, dunque fortemente dipendente dalla sua complessa connotazione psicologica di donna concreta, comunque legata ai principi morali dell’ambiente contadino nel […]

Museo Giovanni Boldini Macchiaioli

Berthè la musa indimenticabile di Giovanni Boldini

Fra tutte la più bella, l’immagine di Berthè rappresenta idealmente un intero decennio di pittura, vale a dire a partire da quel fatidico novembre del 1871 quando, concludendo la lunga parentesi toscana e poi il soggiorno londinese durato quasi un anno, il pittore lasciò definitivamente l’Italia e poi Londra – dove aveva ritrovato gli amici De Tivoli e D’ancona e goduto della protezione dell’abbiente mercante Reitlinger e dei nobili Cornwallis West – alla volta di Parigi, città cosmopolita, nell’immaginario collettivo baluardo della libertà di espressione e culla della modernità…