Giovanni Boldini, Cleo de Merode testata sito