QUEL QUADRO DI BOLDINI CHE FA PENSARE ALLA CAVALLINA DI PASCOLI

Roma, (askanews) – Uno studio di vita all’aperto che potrebbe nascondere un segreto, l’ispirazione alla famosa “Cavallina storna” di Giovanni Pascoli: è l’acquerello di Giovanni Boldini “Cavallo e Calesse” della Fondazione Sorgente Group, presentato al Complesso del Vittoriano nell’ambito della mostra romana dedicata al grande pittore.
Valter Mainetti, presidente della Fondazione Sorgente Group, ha spiegato com’è avvenuto il ritrovamento dell’opera: “Noi abbiamo trovato questo acquerello a New York nel 2013. Io ho pensato subito alla cavallina storna perché non c’è un driver del cocchio. Rientrando in aereo con più calma ho visto che il quadro è del 1905 ma Pascoli scrisse la Cavallina storna nel 1903 e quindi le date collimavano, sono contento di aver fatto questa scoperta e averla riportata in Italia”.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva