Alphons Hollaender: la vita e le opere

hollaender_alfonso-autoritrattoAlphonse Hollaender (Berlino, 1845- Firenze, 1923)

Dopo gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Berlino, nel 1868 Alphonse Hollaender espone le sue prime opere in questa città. Nel 1870 si trasferisce in Italia, a Firenze dove, nonostante il Caffè Michelangelo fosse già chiuso, riuscì ad inserirsi nell’eco della scuola macchiaiola.

Amante della solitudine, dipingeva principalmente per suo piacere; grande lavoratore e camminatore instancabile, era sempre alla ricerca di spunti degni di attenzione. Presenza fissa alle promotrici fiorentine dove presentò opere che rappresentano paesaggi, marine, ritratti, ma soprattutto interni di chiese: rivelando il suo fascino per i cerimoniali liturgici, gli altari illuminati, i confessionali e i penitenti,  sempre alla ricerca della semplicità e della spontaneità nella vita quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *